n.189

Elena di Luciano Angeleri

Olio e tecnica mista (cm 70 x 200)

 

Quali sentimenti ispira questo volto femminile?

Il volto squadrato, come una maschera, gli occhi piangenti, la bocca appena socchiusa, la fronte e il viso di un arancione acceso, un lato del volto livido, come in ombra.

Un’immagine che suscita mille interrogativi, che si vorrebbero sciogliere stabilendo una sorta di dialogo impossibile.

Chi è Elena?

Quali sentimenti ha voluto rappresentare l’artista?

“Il segreto dell’artista consiste nel compiere così bene il proprio lavoro che quasi dimentichiamo di domandare quali fossero in origine le sue intenzioni, tanta è l’ammirazione che il risultato ci ispira” (Ernst Hans Josef Gombrich, La Storia dell’arte).

Per questo motivo non ci chiederemo chi sia Elena e cosa spinse l’artista a dipingere quest’opera.

Restiamo di fronte al ritratto di questa donna e cerchiamo di penetrare il suo pensiero, la sua inquietudine, i segni verticali che sembrano attraversare i suoi occhi come lacrime.

Lo spazio dove dovrebbe trovarsi uno sguardo che ci farebbe intuire il suo pensiero è lasciato ad un grigio indefinito e impenetrabile.

Mancano gli occhi come specchio dell’anima ma in compenso frammenti di specchi trascinano la luce direttamente all’interno del quadro così che ne faccia parte dando luminosità e riflessi mutevoli.

Un ottimo espediente per dare dinamicità ad una composizione altrimenti fissa e immobile.

Neppure i colori, quasi esclusivamente grigio e arancione, ci permettono di svelarne il mistero.

La bocca ben delineata non fa assumere al volto un’espressione angosciata ma neppure ci svela i veri sentimenti di Elena che rimangono un enigma senza risposta.

 

angeleri

 

 

Biografia dell’autore

Dal sito dell’artista: http://www.angeleriluciano.com

 

Luciano Angeleri nasce a Vercelli il 19 aprile 1941, dove frequenta l’Accademia delle Belle Arti.

Vive e lavora a Biella. Cantante, musicista, compositore, ma soprattutto pittore, scultore, ceramista.

Collabora ed esegue lavori con il pittore Felice Casorati.

 

La sua prima mostra viene organizzata a Parigi, presso una prestigiosa Galleria di Montmarte, dove conosce il notissimo Peynet, creatore di Valentino e Valentina ispirati dalla canzone di Angeleri “Lui e Lei”.

Nel 1955 viene premiato a Biella dall’Onorevole Pella come “il più giovane ceramista”.

Nel 1973 Partecipa al tour Cantacalbria ed inizia la sua carriera musicale: canzoni come “Lui e Lei”, “Lisa-Lisà”, “Chi di noi”, “Amore aiutami”, “Blu”, gli procurano significativi successi. Le sue composizioni vengono cantate in tutto il mondo da artisti di fama: Perry Como, Sacha Distel, Wall Street Crash, Joe Dassin, Gigliola Cinguetti. Alcune opere musicali verranno riprese in bellissime versioni dal trombettista Nino Rosso, dal violoncellista Helmut Zacarias e da Santo Jonny.

Da ricordare le sue importanti presenze a San Remo in qualità di autore con la canzone “Follow me” interpretata da Carmen Tompson. Firma inoltre un contratto con Adriano Celentano diventando così co-autore all’interno del suo clan.

  • 1974 Mostra personale presso la galleria d’arte Internazionale di Legnano.
  • 1977 Recital e mostra personale presso l’Auditorium Santa Chiara di Vercelli.
  • 1981 A Montignoso in Versilia Romano Battaglia gli consegna il Premio Apuania nel 1981.
  • 1991 Mostra personale presso la Galleria D’arte Esagono di Biella.
  • 1996 Mostra personale presso l’antiquario Nicoletta Trocca “Luciano Angeleri… per una donna”.
  • 2003 Mostra personale presso Palazzo Cisterna “Angeleri” a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Biella.
  • Mostra personale presso Casa D’Arte “Via Dei Mercanti” Vercelli.
  • 2005 Mostra personale “Angeleri” presso le Jardin des Fleures – Lyon Vaise (France).
  • 2007 Mostra personale – Opificiodellarte, Biella.
  • 2008 Mostra personale “Archeologia del presente” Salone Dugentesco – Vercelli, evento collaterale “Peggy Guggenheim”; a cura della dott.sa Serena Mormino di Amarte.
  • 2009 Evento “Fuori Salone” –  Milano, salone internazionale del mobile. Presentazione tappeto in lana e seta al Tsetan Sonam Carpets.
  • 2010 realizzazione Totem “Lui e Lei” presso fondazione Edo Tempia – Biella.
  • 2010 realizzazione di una Suite d’Autore all’Hotel Estela Barcelona – Sitges (Spagna); a cura della dott.sa Serena Mormino di Amarte.
  • 2010 esposizione permanente Totem “Lui e Lei” presso il Museo internazionale di scultura all’aperto di Portofino; a cura della dott.sa Serena Mormino di Amarte.
  • 2011 mostra personale “Musica: Arte = Parola: Design” Cittadella Mastro artigiano Prarolo – Vercelli; a cura della dott.sa Serena Mormino di Amarte

 

  • In questo video possiamo vedere l’artista all’opera durante l’esecuzione del Totem esposto al Fondo Edo Tempia, a Biella

http://www.angeleriluciano.com/eventi